PuntaProsciutto Logo
Salento campagna e mare

La vacanza nel Salento

Raccontare le meraviglie naturali, trovandosi nel sud Italia, in Salento, dalle coste con scogliere che cadono a picco sul mare, fantastiche spiagge e panorami unici dati dall’entroterra, è inesplicabile.

Qui i viaggiatori, durante le vacanze in Salento, vengono affascinati da queste bellezze, che dietro a rocce maestose e spettacolari colori, si nascondono storie e leggende di persone di un tempo lontano.

Anche durante il periodo di fuori stagione, in Puglia, si ha la fortuna di avere giornate che sembrano eternamente primavere. Per tale ragione questi spettacoli della natura è meglio ammirarli durante determinati momenti dell’anno quando la folla non c’è più, e così i luoghi si offrono in tutte le loro meraviglie e bellezze.

La bellezza delle coste si caratterizza da rocce calcarenite tenera, una roccia abbastanza friabile. Per questa ragione è costellata di grotte e insenature che regalando luoghi unici e misteriosi, che ci permettono di camminare sulla storia dell’umanità.

Il grande lavoro portato avanti dalle acque, maree e venti, costantemente creano grotte e spettacoli della natura, veri e propri musei a cielo aperto.

Tra siti archeologici, riserve naturali e spiagge paradisiache il Salento è un luogo antico in cui troviamo resti che risalgono all’età del bronzo, alla presenza dei Greci, fino ad arrivare al Medioevo.

I consigli per una vacanza in Salento

Gli appuntamenti con la terra del Salento sono veramente numerosi, tra distese di spiagge e torri secolari che vegliano da sempre i bagnanti in questo luogo magico restando addolciti dal rumore del ritorno delle acque e dal canto delle cicale situate nelle vaste aree verdi.

Tra spiagge e grotte, in direzione di Porto Cesareo, ci ritroviamo in un tratto di costa salentino bagnato dal Mare Ionio, unico nel suo genere e che conserva spettacolari angoli naturali ideali per poter organizzare immersioni o giornate in barca con feste ed escursioni spettacolari.

Tra le aree marine protette e vasta vegetazione è la vacanza giusta per chi vuole dimenticare il caos e i ritmi frenetici, per vivere il pieno contatto con la natura attraverso le possibili escursioni e, godere di questi luoghi e scenari mozzafiato che solo la natura incontaminata può regale.

Alloggiare nelle masserie del Salento

Antiche costruzione sono sparse sul territorio salentino, un tempo realizzate per unire il lavoro alle proprie abitazioni. Infatti ‘’masseria’’ deriverebbe dal latino “maseria” o “maserius” come fusione dei termini “mas o maes” tradotto “campagna” ed “er” casa.

Oggi, queste antiche masserie sono state adibite a resort e hotel, che situate nell’entroterra tra ulivi secolari e distese di terra rossa sono tra le migliori strutture consigliate per una vacanza in Salento.

La maggior parte di queste strutture sono state realizzate con tetti aguzzi dei trulli, e le vecchie stalle e i muretti a secco regalano una seducente atmosfera mediterranea accompagnata da una genuina ospitalità della gestione famigliare.

La cucina salentina

Terra di passione e tradizioni, la storia del Salento è anche gastronomia e cultura culinaria. La cucina pugliese è fatta di semplicità e di fantasia, come fantasioso e lavoratore è il popolo di questa terra.

La cucina salentina si completa grazie ai suoi prodotti tipici alimentati da un clima e un sole che agevola gli aromi e i sapori tipici della macchia mediterranea. Una terra in cui il vino e l’olio sono, senza ombra di dubbio, i prodotti per eccellenza e fondamentali per l’economia locale.

Le tavole del Salento, presentano piatti tipici, che risalgono ad antiche tradizioni, con un gusto contadino e marittimo, in cui si riscoprono vecchie usanze portate da generazione in generazione, che consigliamo di scoprire.

Le spiagge del Salento

Tra le prime spiagge del Salento, sul versante ionico, ritroviamo la Spiaggia di Campomarino che presenta una larga distesa di sabbia dorata e mare cristallino, incorniciata da una vasta vegetazione che ricopre le dune di Campomarino con un’estensione di circa 41 ettari.

Spostandosi più a sud del Salento, la lunga Spiaggia della Salina, a tratti con scogli piatti, custodisce un prezioso ambiente naturale. La Salina dei Monaci, una riserva che oltre alle bellezze naturali conserva una lunga storia.

Tra le tante spiagge situate lungo la costa, Punta Prosciutto, spicca per la sua spiaggia bianca e soffice, per il suo mare chiaro, turchese e lunghi fondali bassi, anche questo tratto di costa è ornato da una vasta vegetazione, infatti nei pressi è situata la Palude del Conte importante Riserva naturale.

Continuando su questo meraviglioso tratto costiero del Salento, tra spiagge e località balneari, splendono di colori e di vasta vegetazione il Parco Naturale di Porto Selvaggio, un ecosistema naturale che merita di essere scoperto in tutte le sue bellezze.

Torri costiere e il Salento

Pezzi di storia sono sparsi lungo queste coste, luoghi in cui un tempo il Salento era oggetto di invasioni e saccheggi. Durante la dominazione spagnola, di Carlo V, e alla successiva invasione della Città di Otranto fu pensato un progetto di fortificazione delle coste.

Tra il XV e XVI secolo furono realizzate numerose torri, simili nella loro edificazione, da Torre Colimena a Torre Lapillo fino a Torre dell’Alto che vegliano da secoli le spiagge e le scogliere del Salento portando con loro storie e vecchie leggende.


Commenti

Articoli Collegati

Sign In


Non hai un account? Contatti