PuntaProsciutto Logo
  • Home
  • Blog
  • Dove e Quando vedere le luminarie in Salento?
Luminarie salento puntaprosciutto

Dove e Quando vedere le luminarie in Salento?

Le luminarie salentine, uno dei simboli delle tradizioni culturali del territorio, elemento caratteristico e peculiare di qualunque festa patronale in Puglia; strutture in legno verniciate di bianco sulle quali migliaia di led colorati, muovendosi a ritmo di musica, danno vita a cupole, corone, navate di chiese e gallerie iridescenti, che in un perfetto sincronismo di luci, colori e suoni immergono gli spettatori in un’atmosfera surreale.

Le luminarie affondano le loro radici nel passato, oggi sono il frutto dell’innovazione, della fantasia e degli alti livelli di competenza dei maestri paratori.

Ammirare la loro maestosità e i borghi investiti da una grande luce di festa subendone il fascino e lasciarsi travolgere dall’atmosfera gioiosa è senz’altro un’esperienza da provare in questa straordinaria e poliedrica terra.

Continua a leggere il nostro articolo per scoprire dove e quando vedere le più belle luminarie in Salento.

Dove nascono le luminarie?

Le prime luminarie appaiono nel sedicesimo secolo durante le feste religiose, si trattava di semplici “parazioni” in legno, ai quali venivano appesi bicchieri di vetro contenenti l’olio e uno stoppino per l’accensione, create seguendo i modelli di bozzetti donati da artisti del calibro di Michelangelo, del Bernini, del Fontana e di Pietro da Cortona che assieme a filosofi e letterati come Sforza Pallavicino e Tesauro “dirigevano” le feste cittadine che rallegravano agli animi del popolo tormentato dalla povertà.

Nobili, religiosi e borghesi partecipavano attivamente a tale tradizione che ben presto si diffuse anche in Salento; a Lecce anche il grande maestro Zimbalo, di cui la Basilica di Santa Croce e il Duomo ne portano l’impronta barocca, contribuì alla realizzazione delle luminarie.

Intorno al 1930 con l’avvento e la diffusione della rete elettrica, le semplici “parazioni” decorative rinascono in sfavillanti luminarie che, grazie alla maestria dei paratori si sono evolute in vere architetture di luce ispirate all’arte barocca.

Dove vedere le luminarie in Puglia?

Vi segnaliamo di seguito una lista dei posti in cui potrete ammirare le luminarie, sia nel periodo estivo durante le feste patronali tra eventi sacri e profani che nell’atmosfera magica del Natale avvolti dalle tradizioni e gli odori tipici del luogo.

  • Ruvo di Puglia (FG) giugno

In occasione del Corpus Domini, Ruvo di Puglia incornicia le proprie vie con le luminarie che con le loro luci danzanti incantano fedeli e laici.

  • Candela (FG) 8 dicembre – 6 gennaio

Una cittadina tutta da scoprire nel periodo natalizio: emozionanti luminarie, mercatini di artigianato e prodotti della tradizione.

  • Bari 7-9 maggio 8 dicembre – 6 gennaio

Le luminarie avvolgono Bari in un clima di festa sia a maggio per commemorare l’arrivo delle spoglie di San Nicola in città, tra riti religiosi particolarmente suggestivi e grandi spettacoli pirotecnici e musicali e a dicembre, rendendo, grazie anche all’atmosfera natalizia, ancor più incantevole la caratteristica Bari vecchia.

  • Locorotondo (BA)

Inserita tra i borghi più belli d’Italia e confermata Bandiera Arancione come meta ideale del turismo slow, Locorotondo è una delle cittadine più suggestive da visitare nel periodo natalizio: ghirlande, alberi addobbati e milioni di lucine contornano locali e negozi rendendo il centro storico un borgo fiabesco.

  • Adelfia-Montrone (BA) 9 - 11 novembre

Dall’1 all’8 le notti ad Adelfia sono accompagnate dalla “bassa musica”, il 9 novembre il paese è animato dal lancio della mongolfiera e dai concerti, il 10 si entra nel clou della festa: luminarie sfarzosissime con spettacolari fusioni di luci e combinazioni di disegni e fuochi pirotecnici.

  • Alberobello (BA) 7 dicembre - 6 gennaio

Se visitare Alberobello è già un’esperienza unica, farlo tra le atmosfere del Christmas Light, un evento durante il quale sui trulli vengono proiettati luci variopinte dai motivi natalizi è qualcosa di irrinunciabile, la manifestazione coinvolge anche le piazze, le Chiese e i vicoli più caratteristici, un percorso magico tra luminarie e scenografie luminose.

  • Polignano a mare (BA) 7 dicembre - 6 gennaio

Suggestiva e romantica di suo, Polignano lo diventa ancor di più nel periodo natalizio grazie all’allestimento delle “luci d’artista”, ai mercatini di Natale e agli spettacoli itineranti che animano Piazza Aldo Moro e l’intero centro storico.

  • Monopoli (BA) 7 dicembre 6 gennaio

Passeggiare tra le viuzze e le piazze di questo antico borgo, abbellite da luminarie e decorazioni natalizie, con il suono del mare in sottofondo vi catapulterà in una dimensione senza tempo.

Dove vedere le luminarie in Salento?

  • Brindisi Ultima domenica di agosto

La festa patronale dei Santi Patroni di Brindisi, San Teodoro e San Lorenzo prevede l’accensione delle luminarie artistiche e fuochi d’artificio oltre che una sentita processione via mare.

  • Taranto 8-9-10 maggio

Grandi festeggiamenti per la festa di San Cataldo: una processione via mare accompagnata da fuochi d’artificio, spettacoli folkloristici, rassegne artistiche, stand e ovviamente le luminarie!

  • Fragagnano (TA) 12 13 agosto

Il piccolo comune di Fragagnano festeggia il suo Santo Patrono con sfavillanti luminarie, concerti musicali, bande e fuochi d’artificio.

  • Carosino (TA) 3 ottobre

I festeggiamenti dedicati a San Biagio Vescovo e Martire patrono della città, si aprono con l’accensione delle luminarie e concerti e terminano il 10, con riti religiosi storici, la banda musicale e un grande spettacolo pirotecnico.

  • Massafra (TA) 4 -5 -6 maggio

In paese tutti attendono con gioia l’accensione delle luminarie che, sempre più elaborate e maestose, fanno da cornice alla celebrazione religiosa della Madonna della Scala, alla Fanfara dei Bersaglieri e a diverse manifestazioni canore.

  • Diso (LE) 30 aprile - 3 maggio

Questo piccolo comune si veste di festa in onore dei Santi Filippo e Giacomo: luminarie spettacolari danno vita ad archi, merletti e gallerie tra fuochi d’artificio e bande di paese.

  • Mille luci di Carpignano Salentino (LE) 2 - 3 luglio

Le luminarie fanno risplendere la cittadina vivacizzata da bande di paese e concerti in occasione della festa di Santa Maria della Grotta.

Le luminarie adornano le strade principali della città per commemorare l’eccidio di Otranto, la banda rallegra gli animi di locali e turisti che passeggiano per le vie tra numerose bancarelle e a concludere le giornate di festa un suggestivo spettacolo pirotecnico sul mare.

Dal 27 novembre 2021 al 23 gennaio 2022 si è svolta la prima edizione del “Luminarie Otranto Festival” che ha investito di luce i Fossati del Castello Aragonese regalando un meraviglioso percorso tra storia e magia del Natale.

  • Gallipoli (LE) 23 – 24 – 25 luglio

Le luminarie a Gallipoli rendono omaggio a Santa Cristina, la banda cittadina rallegra le vie della città e il 24, il pomeriggio la tradizionale “cuccagna a mare” e a mezzanotte appuntamento con i fuochi d’artificio!

  • Galatina (LE) 28-30 giugno

Le suggestive luci delle luminarie impreziosiscono il centro storico di Galatina per la festa patronale dei SS Pietro e Paolo che prevede una fiera campionaria, mercatini, un luna park, musiche salentine e scintillanti fuochi d’artificio.

  • Lecce 24 agosto al 26 agosto

Le luminarie adornano il centro storico della sempre viva e barocca città in occasione della festa patronale dei Santi Patroni Oronzo, Giusto e Fortunato, tra concerti bandistici e di musica sia leggera che tradizionale; il lancio dei palloncini di carta e un favoloso spettacolo pirotecnico chiudono degnamente i festeggiamenti.

Cosa rappresentano le luminarie in Salento?

Il termine luminaria, dal latino lumen, significa “oggetto che diffonde luce” e le fonti di luce da sempre sono legate alla religione e alla spiritualità, le luminarie sono quindi un simbolo religioso e non a caso si sono diffuse soprattutto in Salento, terra in cui le celebrazioni sacre, in particolare quelle legate al Santo Patrono, erano e continuano ad essere molto sentite.

Quando ci sono le luminarie a Scorrano?

Quando ci sono le luminarie a Scorrano?

Le luminarie di Scorrano si possono ammirare dal 5 al 10 luglio in occasione della festa di Santa Domenica.

La leggenda narra che la Santa, durante la pestilenza, apparve in sogno ad un’anziana donna dicendole che avrebbe protetto i cittadini dalla malattia e che, a conferma della sua intercessione, chiunque si fosse salvato avrebbe dovuto esporre alle finestre dei lumini, la città si riempì così di luce e da questo deriva l’evento che possiamo ammirare oggi: imponenti sculture di luce ispirate ogni anno a temi e monumenti differenti, realizzate da ben 4 aziende locali che con la loro maestria, in un tripudio di magnificenza e sfarzo hanno esportato la luce del Salento in tutto il mondo rendendo Scorrano la Capitale Mondiale delle Luminarie.

Anche durante il periodo natalizio Scorrano diventa palcoscenico di fantastici giochi di luce ed effetti.

Spettacoli pirotecnici

Gli spettacoli pirotecnici sono un altro fattore identitario delle feste patronali in Salento, un simbolo religioso portatore di luce che sottolinea la forte devozione verso il Santo Patrono e lo festeggia solennemente.

Scenografiche e sfavillanti scie di colori rendono regale il cielo delle notti salentine, in uno spettacolo che unisce egregiamente folklore, arte e misticismo religioso.

Quanto durano le luminarie a Locorotondo?

Le luminarie che riempiono di magia i vicoli e le “cummerse” del piccolo borgo della Valle D’Itria durano sino al 17 gennaio.


Autore: Veronica Iurlaro


Attività nelle vicinanze

Commenti

Articoli Collegati

Sign In


Non hai un account? Contatti